Telefono +39 049 8760233
Email info@antonianaviaggi.it
Indirizzo via Porciglia 34, Padova (Italy)
Whatsapp Contattaci su whatsapp!

Birmania

Festival della Luna Piena

Birmania
Monasteri da visitare immersi in un suggestivo paesaggio tra le cime delle montagne, Buddha e grotte misteriose, questo Paese ricco di storia e cultura offre meraviglie per tutti i gusti.

1° GIORNO – 26 OTTOBRE
Italia
Partenza dall’Italia. Pernottamento a bordo.

2° GIORNO – 27 OTTOBRE
Yangon
Arrivo all’aeroporto internazionale di Yangon e trasferimento in hotel. Si partirà poi per la visita dei principali monumenti di Yangon con il gigantesco Buddha sdraiato (Chaukhtatgy) e la pagoda Shwedagon, circondata da una miriade di piccole pagode, templi, reliquiari e padiglioni. La giornata si conclude con una cena in ristorante per un primo assaggio delle specialità locali.

3° GIORNO – 28 OTTOBRE
Yangon / Bagan
Di primo mattino trasferimento in aeroporto – volo Yangon / Bagan – arrivo in circa 1 ora. Si approfitta delle ore più fresche della giornata per la visita di Bagan, una delle località più affascinante della Birmania. Un patrimonio unico, tra i siti archeologici più significativi del Sud-Est asiatico e del mondo. Sosta presso il colorato mercato tipico Nyaung-oo, visita della zona archeologica e delle pagode più importanti e scenografiche, come la splendida Shwezigon pagoda, il cui stupa è diventato il prototipo per tutte le altre pagode in Birmania. Visita di pagode e templi tra i più importanti e scenografici e di un laboratorio della bellissima lacca, prodotto artigianale tipico di Bagan. Visita del tempio di Ananda, del particolare tempio Manuha. Giro con calesse locale nella piana delle pagode fino a concludere con un indimenticabile tramonto panoramico. Pranzo in ristorante sul fiume. Cena in ristorante con spettacolo tipico di Bagan. Finisce così una giornata memorabile in uno dei siti archeologici più importanti e belli dell’Asia. Pernottamento in hotel.

4° GIORNO – 29 OTTOBRE
Bagan / Monywar
Dopo la prima colazione e prima di lasciare Bagan, una sosta presso il campo degli Elefanti in zona amena davanti al fiume. Qui si trovano 8 elefanti a cui si può dare da mangiare e, per chi vuole, è possibile fare un giro nella foresta in groppa ai pacifici pachidermi (non incluso). Si prosegue per Monywa attraversando il grande fiume Irrawaddy sul nuovo grande ponte lungo più di 3 chilometri ammirando i magici paesaggi rurali del Centro Birmania. Arrivo a Pakokku, (mercato) e continuazione per Monywa dopo aver attraversato il ponte sul fiume Chindwin e arrivo dopo circa 3 ore di strada. Pranzo in ristorante locale e visita di una località’ spettacolare: Po WinDaung, uno straordinario complesso di più di 900 caverne scavate nelle colline, che contengono molte statue di Buddha e affreschi ben preservati con Jataka (simboli geometrici religiosi con storie di Buddha) in vividi colori risalenti al XIV o al XVIII secolo. Alcuni studiosi li hanno indicati come la più ricca collezione di dipinti murali di tutto il sud est asiatico, ma la sua storia è ancora misteriosa. Pranzo in ristorante locale. Cena e pernottamento in hotel a Monywa.

5° GIORNO – 30 OTTOBRE
Monywar / Sagaing / Mandalay
Proseguimento per Mandalay e arrivo in circa 3 ore di strada. Pranzo in ristorante locale a Sagaing.
Inizio del tour a Mandalay, città ricca di storia. Visita del Monastero Shwenandaw, dai bellissimi intarsi di legno, meraviglioso esempio di arte tradizionale birmana e unico superstite del complesso del palazzo reale andato completamente distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale. Quindi visita della Kuthodaw Paya, che fu il risultato di un grande sinodo di 2400 monaci, chiamati da re Mindon nel 1857 per stabilire il canone definitivo del testo originale più antico a tramandare gli insegnamenti del Buddha. Il testo fu scolpito in lingua pali su 729 lastre di marmo. Si è calcolato che per leggere tutto il “libro” una persona impiegherebbe almeno otto ore al giorno per 450 giorni. Se in tempo, si prosegue per la vista panoramica su tutta la città dalla collina di Mandalay (chiude alle ore 18.00).
Dopo una giornata intensa, di scoperte e di panorami incredibili, check-in in hotel e relax. Cena e pernottamento in hotel a Mandalay.

6° GIORNO – 31 OTTOBRE
Mandalay / Amarpura / Mingun
Dopo la prima colazione inizia la visita dell’affascinante Amarapura, antica capitale, dove si trova il monastero Mahagandayon. Si potrà quindi
assistere alla processione e al silenzioso pasto comunitario di circa mille monaci, un’attività quotidiana della vita buddhista birmana; quindi passeggiata sul ponte UBein, il più lungo ponte realizzato in tek del mondo. Si prosegue per il quartiere rinomato per la lavorazione del marmo, dove si trova l’importante pagoda Mahamuni con la grande statua del Buddha seduto ricoperta di sfoglie d’oro votive. Passeggiata nel mercatino variopinto. Pranzo in ristorante locale.
Trasferimento al molo e con battello tradizionale. Navigazione del Fiume Irawaddy (che in lingua birmana significa “Fiume Elefante”), verso Mingun. Scesi dal battello, subito si incontrerà l’enorme MingunPaya o PathoTawgyi. La costruzione, voluta dal re Bodawpaya, fu iniziata nel 1791 ma non fu mai portata a termine. Alla morte del sovrano tutto rimase incompiuto e la costruzione si fermò all’altezza attuale di 49 metri, se completata, avrebbe raggiunto i 150 metri e sarebbe diventata la pagoda più grande del mondo, rivaleggiando con le grandi piramidi di Giza. Un altro notevole monumento che si visiterà è la Pagoda MyaTheindan. Costruita nel 1816 dal principe Bagydaw successore al trono Bodawpaya la struttura è dedicata alla sua prima moglie la principessa Hsinbume la “principessa dell’elefante bianco”. Lo stile architettonico che si sviluppa in sette terrazze bianche e ondulate rappresenta le sette catene montuose che circondano il monte Meru, il centro dell’universo della cosmologia buddhista. Rientro a Mandalay per la cena in ristorante locale. Pernottamento.

7° GIORNO – 1° NOVEMBRE
Mandalay / Heho / Inle
Trasferimento in aeroporto e breve volo da Mandalay per Heho, nello stato Shan, ai confini con la Thailandia, detto la “Svizzera birmana” per i bei paesaggi montani. Proseguimento per il lago Inle attraverso un percorso panoramico, arrivo in circa un’ora. Qui ci si imbarca su motolance e inizia il tour del Lago Inle con seconda colazione in ristorante sul lago. Si visita il monastero Nga Pha Kyaung, famoso un tempo per i gatti addestrati dai monaci, i villaggi degli Intha, costruiti sull’acqua e la grande Pagoda Phaung Daw Oo Kyaung, la più importante dello Stato degli Shan. Cena e pernottamento in hotel sul lago.

8° GIORNO – 2 NOVEMBRE
Inle / Pindaya / Inle
Prima colazione e partenza in motolance per la visita delle splendide colline di Inthein, in un braccio secondario del lago. Qui si trovano più di mille pagode risalenti al XIII secolo che circondano un antico monastero. Si ritorna al pontile attraversando una incredibile foresta di alti bambù.
Seconda colazione in ristorante locale e quindi partenza per Pindaya, per visitare le famose grotte sacre ai buddhisti, in cui sono state collocate nel corso dei secoli più di 9.000 statue del Buddha di tutte le fogge e dimensioni.


9° GIORNO – 3 NOVEMBRE
Festival del Lago Inle -Yangon
Partenza alle prime luci dell’alba, e mattinata dedicata alle cerimonie e alle regate sul lago per le celebrazioni della festa della Pagoda di Phaung Daw U. Si potranno osservare anche le varie tribu’ Shan, Pao, Intha, ecc. nei loro costumi, accorse per rendere omaggio a Buddha. Si assisterà all’appassionante regata che conclude la festa più importante del Lago Inle. colazione e seconda colazione in ristorante locale, in posizione esclusiva prospicente le processioni. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e partenza per Yangon. Arrivo e trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.


10° GIORNO – 4 NOVEMBRE
Yangon
Prima colazione e se in tempo proseguimento delle visite a Yangon. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo internazionale di rientro.


11° GIORNO – 5 NOVEMBRE
Italia
Rientro in Italia.

Quota individuale 2.248,00
Note:

- Partenza lunedì 26 ottobre 2020

 

- Tasse aeroportuali: € 68,00 

 

- Programma completo in agenzia 

 

• Pensione completa;
• Guida in italiano.
• Tutto quanto non espressamente indicato in “la quota comprende”.
Condizioni in fase di pubblicazione

Vuoi essere ricontattato?